E' successo alcuni giorni fa a Filadelfia dove si trovavano i Rolling Stones per una delle ultime tappe del loro tour in celebrazione dei 50 anni di carriera.



Il frontman dei Peppers si stava avvicinando insieme alla sua ragazza alla hall dell'hotel dove sia lui che gli Stones alloggiavano, quando un bodyguard evidentemente poco informato sulla band Losangelina lo ha bloccato credendolo un fan degli Stones desideroso di entrare nell'hotel per poter incontrare i propri idoli.

Sono bastati pochi metri in più del previsto verso la hall e il bodyguard si è avventato contro Kiedis, che non ha neanche avuto il tempo di spiegare la situazione prima di ritrovarsi le braccia di una seconda bodyguard attorno al collo.

A quel punto sono intervenuti anche gli amici di Kiedis ed è stata la guardia a ritrovarsi a terra con le ginocchia puntate addosso.

La scena è stata ripresa dei giornalisti presenti fuori dall'albergo e come potete sentire oltre che vedere, gli unici a non aver riconosciuto Kiedis sono state le bodyguard.

Dopo alcuni minuti di discussioni e spiegazioni, Anthony e il buttafuori si sono stretti la mano ed ognuno ha potuto continuare per la sua strada senza ulteriori intoppi.

Non è ancora chiaro se il buttafuori lavorasse per l'albergo o per gli Stones, quel che è sicuro è che ne passerà ti tempo prima che Kiedis e compagnia bella torneranno in una struttura della catena Four Seasons, che ricordiamo, li ha ospitati innumerevoli volte anche a Milano.

Il commento di Kiedis alla vicenda è stato: "Amo i Rolling Stones!".