Carta d'identità

___________________________________________
Nome: Michael Peter 'Flea'
Cognome: Balzary
Data di nascita: 16 Ottobre 1962
Luogo: Melbourne - Australia
___________________________________________
Professione: Bassista (strumentazione)
Membro dal: 1983 - In attività
___________________________________________
Occhi: Azzurri
Capelli: Biondi
Segni particolari: Vegetariano, ex tossicodipendente
___________________________________________
Origini: Australiane
Famiglia: Mick Balzary (padre), Patricia (madre), Clara Balzary (figlia), Loesha Zeviar (ex moglie), Frankie Rayder (moglie)





Galleria Immagini
Abitazione vista dal satellite




Biografia

Michael Peter Balzary, meglio noto come Flea (Melbourne, 16 ottobre 1962), è un bassista australiano naturalizzato statunitense, cofondatore dei Red Hot Chili Peppers.

La gioventù


Balzary è nato a in un sobborgo di Melbourne in cui ha trascorso la sua prima infanzia.

A 5 anni si trasferì con la madre, il padre e sua sorella Karen negli Stati Uniti, a New York. Suo padre ebbe una grande influenza su di lui, facendogli nascere un grande amore per la musica; spesso, infatti, Walter e Michael andavano insieme ad assistere ad alcune jam session.

Nel 1972 la famiglia si trasferì sull'altra costa, a Los Angeles. Al liceo era preso in giro per il suo accento, metà australiano e metà newyorkese, e per i suoi strani gusti musicali: mentre la maggior parte dei ragazzi ascoltava la disco music, il rap o il rock a Flea piaceva la musica jazz, in particolare artisti quali Dizzy Gillespie, Miles Davis e Ornette Coleman; sempre nello stesso periodo iniziò a suonare la tromba, per cui dimostra tuttora una grande passione.

Suonò con la filarmonica giovanile di Los Angeles e con l'orchestra della scuola, dove divenne il preferito degli insegnanti: il perfetto modello di ragazzo emarginato, ma impegnato e studioso. Spesso si divertiva ad imitare il suo idolo Dizzy Gillespie, che ha avuto la fortuna di incontrare in un'occasione: la madre riuscì ad accompagnarlo nel dietro le quinte di un suo concerto, e Flea poté parlare con il grande musicista per un buon quarto d'ora di quanto gli piacesse la musica e di come cercasse di imitare il suo stile di suonare la tromba.

I gusti di Flea furono tuttavia destinati ad evolversi quando ascoltò per la prima volta un album funk, del quale rimase incantato. Abbandonò quindi il jazz ed iniziò ad ascoltare gruppi funk come Parliament, Funkadelic, P-funk, Defunkt, The Meters, Sly and The Family Stone e James Brown. Ascoltava molto anche Jimi Hendrix, che divenne ben presto il suo nuovo idolo.

Con i Red Hot Chili Peppers

Durante una lite al liceo Flea incontrò Anthony Kiedis, si accorse che scherzava e diventarono subito molto amici, trovando molti punti in comune, primo tra i quali l'amore per la musica funk. Insieme cominciarono a suonare.

Il primo gruppo in cui suonò furono gli Anthym, successivamente noti come What Is This, formati da Hillel Slovak e Jack Irons. Da Slovak, Flea imparò a suonare il basso. Dopo un po' lasciò il gruppo e si unì ai Fear.
Ad Anthony venne chiesto di aprire gli show della band nei locali; una sera, mentre Anthony era sul palco, Flea iniziò ad improvvisare una melodia con il basso; Anthony disse che aveva scritto un rap che sarebbe ben riuscito su quel bizzarro giro di basso funky, ed iniziò a cantare sulle note di Flea: e fu così che nacque la prima canzone dei RHCP in ordine cronologico, Out In L.A. (dedicata a Los Angeles e alla vita nelle sue strade). I due decisero, allora, di suonare insieme e di iniziare i loro spettacoli sempre con quella canzone.

Venne chiesto a Hillel Slovak e a Jack Irons di unirsi a loro per formare un vero e proprio gruppo. I quattro non avevano mai provato quella canzone tutti insieme prima di salire sul palco, ma gli spettatori la amarono subito. Flea abbandonò i Fear per dedicarsi completamente alla nuova band, che decisero di chiamare inizialmente "Tony Flow and the Miraculously Majestic Masters of Mayhem". Dopo un po' cambiarono il loro nome in "Red Hot Chili Peppers" ("peperoncini" in inglese), che meglio descriveva il loro modo di fare musica.

Nel 1985 Flea si sposa con Loesha Zeivar, e si tatua il suo nome vicino al cuore. La loro unione non durò a lungo, ma fu abbastanza lunga per dare alla luce una bambina di nome Clara, nata il 16 settembre 1988. Nel 1996 fu nominato miglior bassista dell'anno dalla rivista Bass Player Magazine.

Altre collaborazioni

Tra il 1997 e il 2001 ha suonato il basso anche per i Jane's Addiction.
Nel 2001 Flea ha fondato a Los Angeles il Silverlake Conservatory of Music, una scuola di musica non profit per bambini e ragazzi, e per finanziarla il musicista spesso organizza concerti con altri artisti famosi.
Nel 2006 è diventato nuovamente padre di una bambina, Sunny Bebop.
Il 4 aprile 2009 ha fatto da padrino ai Metallica durante la cerimonia d'introduzione nella Rock and Roll Hall of Fame. Per l'occasione, ha avuto modo di jammare con la band, in particolare con Kirk Hammett e Rob Trujillo.
Inoltre il bassista ha collaborato con l'amico chitarrista John Frusciante, anch'esso nei Red Hot Chili Peppers, alla creazione dell'album The Empyrean uscito il 20 gennaio 2009.
Flea ha partecipato nel album Slash & Friends del chitarrista Slash (ex-Guns N'Roses) disponibile nel febbraio 2010.

Morte di Phoenix

Flea rimase terribilmente scosso dalla prematura e tragica morte dell'attore River Phoenix, uno dei suoi migliori amici. Il 31 ottobre 1993 al Viper Room, un club in parte di proprietà di Johnny Depp, Flea era con Phoenix, John Frusciante e lo stesso Depp, anche lui amico di Phoenix da tempo. Mentre Flea e Depp stavano suonando sul palco, Phoenix si sentì male e uscì dal locale in condizioni preoccupanti e si accasciò sul marciapiede di fronte al locale. Mentre i due si precipitavano fuori, e il fratello Joaquin chiamava il 911, Phoenix morì lì sul marciapiede prima che arrivassero i soccorsi. L'autopsia rivelò che si era trattato di un'overdose di eroina e cocaina, sotto forma di speedball.
Flea in seguito gli dedicherà la canzone dell'album One Hot Minute, Transcending.

Il musicista

Spesso è considerato uno dei bassisti più virtuosi della scena rock (specialmente per la sua tecnica dello slap nei primi cinque lavori del gruppo). I suoi giri funk di basso ritmico e melodico (strumento spesso sottovalutato nelle composizioni di musica rock e ridotto a semplice accompagnamento) hanno una parte portante nelle canzoni dei Red Hot Chili Peppers, servendo da base per il testo di Anthony Kiedis e per i virtuosismi di John Frusciante. Sporadicamente ha anche lavorato come attore, in piccoli ruoli (ad esempio nel ruolo di Needles in Ritorno al futuro - Parte II e Ritorno al futuro - Parte III, o in Il grande Lebowski e in Paura e delirio a Las Vegas).

Il soprannome "Flea" (che in inglese significa "pulce") gli venne dato ai tempi del liceo, quando era preso in giro da parte dei compagni per la sua abitudine di trovarsi sempre in mezzo alle discussioni.